Business-ImportExport.biz




Alternative Medicines






Home
News
Earth
News
Air
News
Sea


Home » Normativa » Utility » UE - Accordo su Orario di Lavoro

UE - Accordo su Orario di Lavoro


UE, ACCORDO sull'ORARIO di LAVORO

I  ministri dei trasporti delI’ Ue hanno sbloccato il dossier dell’orario di lavoro dei Camionisti accordandosi a Bruxelles sulla proposta di direttiva che lo
quantifica in in un massimo di 48 ore settimanali.
Il testo prevede la possibilità di estendere l’orario di lavoro dei conducenti di automezzi fino a 60 ore settimanali a patto che la media di 48 ore non sia superata nell’arco di quattro mesi.
‘La direttiva esclude temporaneamente gli indipendenti”, precisa un comunicato della Commissione europea sottolineando che questo compromesso ha rappresentato “la sola possibilità per favorire un accordo bloccato da più di due anni”. L’esenzione per gli autonomi, i cosiddetti padroncini, una figura professionale che secondo la commissione “dovrà essere precisata”, non è però definitiva: due anni dopo la trasposizione in legge -precisa la nota - l’esecutivo Ue stilerà un rapporto sull’impatto di questa esclusione fra l’altro su sicurezza stradale, concorrenza e aspetti sociali, formulando poi le “proposte che giudicherà necessarie”. “L’accordo - ha affermato la vicepresidente della Commissione Ue con delega ai Trasporti, Loyola de Palacio -costituisce un avanzamento essenziale sul terreno dell’ Europa sociale in un settore che ne era stato finora escluso” e “contribuisce a rafforzare la sicurezza stradale”. L’intesa, raggiunta a maggioranza qualificata, include nell’ “orario di lavoro” non solo il tempo passato alla guida, ma tutto quello
speso anche per altre attività come ad esempio il caricare e scaricare merce, la sorveglianza, la manutenzione e pulizia del mezzo, le soste in dogana.
Il limite massimo di 60 ore è poi inferiore alle 78 indicate da una direttiva “generale” sull’orario di lavoro in tutti i settori, Il comunicato segnala anche
l’intesa su pause di “almeno 30 minuti” da osservare dopo sei ore di lavoro e quelle di almeno 45 minuti dopo nove ore.
Concordato pure il divieto fatto ai lavoratori notturni di lavorare “più di dieci ore al giorno”.
L’accordo sulla direttiva, che era stata emendata nel novembre scorso dalla Commissione Ue per escludere i padroncini, “dovrà essere completata da ulteriori accordi - ha affermato ancora de Palacio - in materia di formazione, di accesso alla professione o di regole armonizzate sui divieti di circolazione”.

TIR24/2001




We are not responsible of the correctness and of the solvency of the advertisers of our network. Because of the mutable circumstances and of the complex nature of the information within the logistic and the transport the Publisher of the Portal, will not be responsible for all actions undertaken form the readers, regarding the furnished information and for the updating of the data furnished by the single advertisers.


Webmaster - Copyright © 1998, concessionaire: I.P. ELMORIANA LTD - All rights reserved